MIMmacchine a iniezionelavorazione-mp4

Parti MIM

Stampaggio ad iniezione in acciaio inossidabile

Lo stampaggio a iniezione di acciaio inossidabile combina lo stampaggio a iniezione di materie plastiche con la forza dell'acciaio inossidabile. Implica la miscelazione della polvere di acciaio inossidabile con un legante, la sua iniezione in uno stampo, il deceraggio della parte e la sinterizzazione per creare un componente in acciaio inossidabile di alta qualità. Questo processo offre parti precise e durevoli con geometrie complesse, rendendolo popolare in settori come quello automobilistico, aerospaziale e dei dispositivi medici.
Designazione materialeComposizione della lega (% in peso)CondizioneDensitàρ (g/cm³)UTSσb(Mpa)YSσ 0.2(Mpa)Allungamentoσ (%)Durezza
MIMSS316LC 0.03%max Ni 10~14% Mo 2~3% Cr 18~20% Fe equilibrioSinterizzare7.75500250465~85 HRB
MIMSS304C 0.08% max Ni 8~10% Cr 18~20% Fe equilibrioSinterizzare7.654802703565~85 HRB
MIMSS420C 0.2~0.4% Cr 12~14% Fe equilibrioTrattato termicamente7.4131011500640 ~ 45HRC
MIMSS310S Sinterizzare7.75202054080~100 HRB
MIM17-4PHC 0.07%max Cr 15.5~17.5% Cu 3~5% Ni 3~5% Nb 0.15~0.45% Fe equilibrioSinterizzare7.5900730620 ~ 28HRC
MIM17-4PHCome sopraTrattato termicamente7.511851090532 ~ 42HRC

Buona fluidità e mantenimento della forma
Buona resistenza alla corrosione
Buona resistenza e tenacità complete

Alta durezza
Elevata resistenza, elevata resistenza all'usura
Media resistenza alla corrosione

17-4F

Trattamento termico
Molta forza
Alta durezza

La scelta migliore per la buona duttilità e l'altissima resistenza alla corrosione del prodotto

Forza eccellente
Durezza
Resistenza all'usura

Ha una buona resistenza alla corrosione e robustezza rispetto al comune SS316

Ad esempio, l'acciaio inossidabile di tipo 304L è appropriato per tutte le applicazioni che tipicamente utilizzano i tipi 302 e 303. Una differenza notevole tra i tipi 304 e 302 è che il 304 ha un contenuto massimo di carbonio inferiore, migliorandone la resistenza alla corrosione. Nel frattempo, il grado 303 è progettato per la lavorazione meccanica automatica e contiene zolfo, che non è necessario stampaggio ad iniezione di metalli (MI M). A causa dei problemi legati alla vaiolatura e alla corrosione da sfregamento, l’acciaio inossidabile di tipo 316L viene ora utilizzato prevalentemente per gli impianti temporanei.

La lega 17-4 PH (AISI 630) comprende ferro con 17% di cromo, 4% di nichel, 4% di rame e quantità relativamente piccole di manganese, silicio e niobio. Quando sinterizzato e trattato termicamente alla condizione H1025, il prodotto MIM presenta solitamente un limite di snervamento di 980 MPa. Tuttavia questo valore può variare da 965 MPa a 1040 MPa a seconda del fornitore. È importante notare che il MIM tende a produrre una microstruttura a grana grossa a causa della fase di sinterizzazione, che porta a una ridotta duttilità e resistenza alla trazione.

Domande frequenti

Sì, l'acciaio inossidabile può essere stampato a iniezione, ma richiede un processo diverso noto come stampaggio a iniezione di metallo (MIM). Lo stampaggio a iniezione di metallo è simile allo stampaggio a iniezione di plastica, ma utilizza una miscela di polvere fine di acciaio inossidabile e un materiale legante per creare la materia prima.

Il primo passaggio nello stampaggio a iniezione di metallo consiste nel mescolare la polvere di acciaio inossidabile con il materiale legante, solitamente un termoplastico o una cera. Questa miscela viene quindi riscaldata e iniettata in una cavità dello stampo ad alta pressione, proprio come nello stampaggio a iniezione della plastica. La miscela fusa riempie le cavità dello stampo e assume la forma desiderata.

Una volta che la parte si è solidificata, passa attraverso un processo di debinding per rimuovere il materiale legante. La parte debound viene quindi sinterizzata ad alte temperature per fondere insieme le particelle di acciaio inossidabile e ottenere la densità finale e le proprietà meccaniche.

Lo stampaggio a iniezione di metallo consente di produrre forme complesse e dettagli intricati utilizzando l'acciaio inossidabile, rendendolo un'alternativa economica ai metodi di produzione tradizionali come la fusione o la lavorazione meccanica. È comunemente usato in settori come quello automobilistico, aerospaziale, dei dispositivi medici e dell'elettronica.

Scorrere fino a Top