Processo MIM

Processo di stampaggio ad iniezione mentale

Il Metal Injection Moulding (MIM) è un processo produttivo che combina la flessibilità di progettazione dello stampaggio a iniezione di materie plastiche con la resistenza e l'elevata densità dei materiali metallici. È un metodo economico per la produzione di componenti metallici di forma complessa con tolleranze ristrette.

Le Processo MIM inizia con una miscela di polveri metalliche fini e un materiale legante, che solitamente è un materiale termoplastico o una cera. Questa miscela, chiamata materia prima, viene riscaldata e iniettata nella cavità dello stampo ad alta pressione, in modo simile al tradizionale stampaggio a iniezione di materie plastiche. Lo stampo è generalmente realizzato in acciaio ed è progettato per creare la forma e le caratteristiche desiderate della parte finale.

Una volta che la materia prima riempie la cavità dello stampo, viene raffreddata e solidificata, formando una "parte verde" costituita dalle particelle metalliche legate insieme dal materiale legante. Le parti verdi vengono quindi accuratamente rimosse dallo stampo e passano attraverso un processo di deceraggio, in cui il materiale legante viene rimosso utilizzando metodi termici, solventi o catalitici. Questo lascia dietro di sé una struttura porosa nota come "parte marrone".

Le parti marroni vengono quindi sottoposte a un processo di sinterizzazione ad alta temperatura, dove vengono riscaldate in atmosfera controllata. Durante la sinterizzazione, le particelle metalliche si fondono insieme, dando vita a un componente metallico completamente denso e meccanicamente resistente. Le dimensioni e le proprietà finali della parte vengono raggiunte durante questa fase.

Dopo la sinterizzazione, è possibile eseguire ulteriori operazioni di finitura come lavorazione, lucidatura o rivestimento per soddisfare le specifiche desiderate e i requisiti di finitura superficiale. Il risultato finale è un componente metallico complesso, preciso e spesso di piccole dimensioni con eccellenti proprietà meccaniche.

Processo MIM

Ad aggravare

Il processo di stampaggio ad iniezione di metalli (MIM) inizia con la preparazione della materia prima, una miscela di polveri metalliche fini e leganti, essenziali per garantire la qualità e la consistenza dei prodotti finali.

Iniezione

Come lo stampaggio a iniezione della plastica, la materia prima MIM viene riscaldata a circa 200°C nella macchina, iniettata in uno stampo ad alta pressione e, dopo il raffreddamento, forma una “parte verde”.

Rilegatura

Dopo lo stampaggio ad iniezione, le “parti verdi” vengono sottoposte al processo di sgrassaggio, durante il quale i leganti vengono rimossi utilizzando il metodo catalitico o con solvente in un forno di sgrassaggio per circa 12 ore. Dopo questo processo, le parti vengono denominate "parti marroni".

sinterizzazione

Nel forno di sinterizzazione, le "parti marroni" vengono riscaldate vicino al punto di fusione in un'atmosfera di azoto, legando le particelle metalliche e ottenendo resistenza e forma finali, con un tasso di ritiro approssimativo del 20%.
Scorrere fino a Top