MIM PARTS SERVIZIO UNICO

EMITECH CNC offre una vasta gamma di parti MIM con soluzioni turche

Che cosa è l' Parti MIM (Metal Injection Moulding)?

Nel MIM, lo stampaggio a iniezione di materie plastiche incontra la metallurgia delle polveri per produrre parti precise e complesse in grandi quantità, anche con metalli che non possono essere pressofusi, come l'acciaio inossidabile e gli acciai bassolegati.
Lo stampaggio a iniezione di metalli è un processo di lavorazione dei metalli in cui il metallo finemente polverizzato viene mescolato con a legante Materiale. Rispetto alla fusione e alla forgiatura, il MIM solitamente fornisce risultati migliori per dimensioni ridotte, forme complesse e domanda di volumi elevati. Gli stampi sono spesso realizzati in acciaio e possono contenere geometria 3D e cavità per produrre parti complesse e in grandi volumi. Sebbene le parti MIM generalmente non abbiano un costo grezzo basso, il materiale ha un prezzo e questo vale anche per gli stampi . Tuttavia, ci sono alcuni vantaggi definiti nell'utilizzo di parti MIM o MicroMIM. Dal momento che possono essere trattati termicamente (poiché sono già resistenti quando li produci), non avrai bisogno di rifinirli, non è necessario alcun lavoro aggiuntivo. E poiché non è necessaria alcuna levigatura meccanica delle superfici, queste parti possono essere realizzate in forme che sarebbero impossibili o troppo costose da ottenere con la lavorazione meccanica.

MIGLIOR FORNITORE DI PARTI DI STAMPAGGIO IN METALLO DALLA CINA

Emitech CNC ha seguito lo sviluppo della tecnologia di stampaggio ad iniezione di metalli e ha fornito le parti MIM per molte industrie. Potremmo fornire soluzioni complete chiavi in ​​mano.
Le parti MIM si assemblano

TECNOLOGIA CNC EMITECH-20 ANNI

PARTI PERSONALIZZATE

EMITECH CNC FORNISCE LA SOLUZIONE MIM PARTS PER MOLTI INDUSTRIALI

Sicurezza dello stampaggio a iniezione di metalli in una fabbrica di fusione di precisione

SPINA RAPIDA

Emitech CNC potrebbe scegliere SS304 e SUS316 per produrre parti MIM

Led di autodifesa per la sicurezza della polizia di alta qualità

ANELLO DI BLOCCAGGIO

Emitech CNC sceglie il 17-4PH per produrre i pezzi MIM.

Professionale-personalizzato-MIM-metallurgia-delle-polveri-acciaio-inossidabile

PARTI MIM

EMITECH ha molte applicazioni materiali, come Fe2Ni, 4J29 3C e così via.

SOLUZIONE MATERIALE MIM

EMITECH CNC-20 ANNI

Come Produci parti MIM (stampaggio ad iniezione di metallo)?

Il processo di stampaggio a iniezione di metalli (MIM) è un metodo di lavorazione dei metalli in cui la polvere metallica fine viene miscelata con materiale legante per creare materia prima, che viene poi modellata e solidificata mediante stampaggio a iniezione. Conosciute come parti verdi, queste parti sono una combinazione di polvere di metallo e legante con una struttura geometrica. Le operazioni di deceraggio vengono applicate dopo lo stampaggio per rimuovere i materiali leganti. Le parti MIM dopo il debinding sono chiamate parti marroni. La sinterizzazione il processo densifica il metallo polvere aumentando la temperatura nei forni. Ciò si traduce in una parte sinterizzata. Tutte le operazioni che puoi eseguire sulla forgiatura o parti di fusione sarà applicabile alle parti sinterizzate dopo la loro produzione. Ciò include saldatura, brasatura, brunitura, indurimento, rinvenimento, lucidatura, limatura e molatura.

Stampaggio ad alta pressione

Emitech CNC è in grado di fornire tutti i tipi di dimensioni diverse e modella parti con leghe diverse. Tutti gli stampi sono progettati da noi stessi.

Dispositivo di sinterizzazione

Emitech cnc potrebbe fornire circa 6,000,000 di pezzi MIM al mese. La nostra sinterizzazione le macchine potrebbero fornire le parti metalliche ad alta densità e ad alto costo.

Qual è il vantaggio della parte MIM (Metal Injection Moulding)?

Lo stampaggio a iniezione (MIM) offre numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali tecniche di produzione dei metalli. Avendo sviluppato la tecnologia MIM per oltre 30 anni, EMITECH CNC è in grado di fornire parti MIM con volumi elevati, una varietà di leghe e un'ampia gamma di dimensioni e strutture complesse a ottimi livelli prezzo. Ecco alcuni dei vantaggi del MIM

La tolleranza è molto alta

Buona superficie

È adatto per la parte complessa

Complessità del design

Amichevole per l'envoirement

Tempo di consegna veloce

Qual è il materiale adatto per il MIM (Metal Injection Moulding)?

Stampaggio ad iniezione di metalli offre una gamma di componenti avanzati e complessi senza la necessità di lavorazioni aggiuntive. Con densità superiore e proprietà paragonabili ad altre tecniche di fabbricazione, MIM è incredibilmente versatile. Può essere utilizzato con una varietà di materiali e l'uso di polvere metallica con composizioni chimiche, dimensioni e forme distinte gli conferisce un vantaggio in termini di personalizzazione.

acciaio, acciaio inossidabile, acciai per utensili, acciai bassolegati, leghe ferro-nichel, leghe ferrose speciali come Invar e Kovar.
316,304,420,440C,17-4PH(HRC25-30),17-4PH(35-40),PANACEA

tungsteno-rame, leghe pesanti di tungsteno.
nichel, superleghe a base di nichel
molibdeno, molibdeno-rame
cobalto-cromo, carburi cementati (WC-Co), cermet (Fe-TiC).
alluminio, metalli preziosi, rame e leghe di rame, leghe a base di cobalto, leghe magnetiche (morbide e dure), leghe a memoria di forma.
4605,Fe02Ni,Fe04Ni,Fe08Ni,Fe03Si,Fe50Ni,Fe50Co
Rame, Ti-6AL-4V, lega di nichel, ASTM F15, ASTM F75, ASTM F1537
A causa del fatto che la maggior parte delle leghe sono state sviluppate e create nella tecnologia di fusione, non si può ignorare che la ricottura a lungo termine nei processi di sinterizzazione degraderà le proprietà della lega. A causa della sua resistenza alla corrosione e delle sue proprietà di resistenza, la composizione della lega 316L (Fe-19Cr-9NI -2Mo) è ampiamente utilizzato. Il cromo aggiuntivo nella composizione della lega rende la sinterizzazione molto più semplice, quindi questa lega fornirà proprietà superiori utilizzando questo processo di produzione del metallo alternativo.

Parti EMITECH CUSTOM MIM

Queste parti sono adatte per una varietà di industrie grazie alla loro struttura complessa e all'aspetto perfetto. Hanno tolleranze perfette e hanno uno spessore minimo della parete di 0.10 mm.
Le nostre parti MIM stanno diventando più convenienti rispetto alla microfusione tradizionale, come i dispositivi ortodontici realizzati in acciaio inossidabile.
L'azienda EMItech CNC fornisce un'ampia varietà di parti MIM personalizzate per una varietà di applicazioni industriali, tra cui: microingranaggi, droni, dispositivi indossabili intelligenti, spray al peperoncino e componenti di macchinari.

Perché scegliere le parti Emitech MIM?

Buona progettazione ingegneristica tecnica e ottimizzazione del MIM.
Con nuclei o cursori pieghevoli, possiamo progettare parti MIM dotate di sottosquadri che funzionano nello stampo. Sebbene i sottosquadri siano difficili o impossibili con altre tecnologie di lavorazione dei metalli, possono certamente essere realizzati con lo stampaggio a iniezione dei metalli, sia esternamente che internamente. Per professionisti Progettazione MIM consigli durante la progettazione dei sottosquadri, consigliamo vivamente di contattare il nostro team di ingegneri. Emitech ingegnere ha la capacità di ridurre i costi e abbreviare i tempi di consegna e garantire la qualità.
Non c'è dubbio che Emitech sia in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di materiale personalizzato al prezzo più conveniente.

Parti MIM

Domande frequenti

Stampaggio ad iniezione di metalli (MIM) è emerso come un processo di produzione innovativo, che combina il meglio delle tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri. Con la sua capacità di produrre componenti metallici complessi, di piccole e medie dimensioni, MIM ha rivoluzionato vari settori offrendo una soluzione conveniente con un'eccezionale flessibilità di progettazione.

Forgiato parti e MIM (Stampaggio ad iniezione di metalli) le parti vengono prodotte attraverso processi distinti, con conseguenti notevoli differenze nelle loro proprietà e capacità di produzione:

Parti forgiate:
– Processo di produzione: la forgiatura prevede la modellatura del metallo applicando forze di compressione attraverso un’azione di martellamento o pressatura. Il metallo viene riscaldato ad alta temperatura e quindi modellato utilizzando la forza. Questo processo crea componenti forti, solidi e densi.
– Caratteristiche del materiale: le parti forgiate sono generalmente realizzate da blocchi solidi o billette di metallo. Il processo di riscaldamento e modellatura allinea la struttura del grano, ottenendo proprietà meccaniche superiori, tra cui elevata resistenza, tenacità e resistenza alla fatica.
– Flessibilità di progettazione: la forgiatura può adattarsi a una vasta gamma di dimensioni e forme di parti, ma potrebbe presentare limitazioni nella produzione di geometrie complesse o dettagli fini rispetto ad altri metodi come MIM.
– Costo: la forgiatura può essere economicamente vantaggiosa per la produzione di grandi volumi, soprattutto per le forme più semplici. Tuttavia, potrebbe comportare costi più elevati per geometrie complesse o volumi più piccoli a causa della necessità di strumenti e attrezzature specializzate.

Parti MIM:
– Processo di produzione: MIM utilizza una combinazione di tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri. Le polveri metalliche fini vengono miscelate con un legante termoplastico per creare una materia prima, che viene poi iniettata negli stampi e modellata. Dopo il deceraggio e la sinterizzazione, si ottiene la parte metallica finale, che offre elevata precisione e geometrie complesse.
– Caratteristiche del materiale: le parti MIM possono essere prodotte con un'ampia gamma di leghe metalliche, offrendo flessibilità nella selezione dei materiali. Il processo di sinterizzazione produce componenti completamente densi con resistenza eccellente, buona precisione dimensionale e proprietà desiderabili su misura per applicazioni specifiche.
– Flessibilità di progettazione: MIM eccelle nella produzione di forme complesse, dettagli fini e geometrie complesse che potrebbero risultare impegnative per la forgiatura o altri metodi di produzione tradizionali. Offre una maggiore flessibilità di progettazione e può realizzare una produzione con forme quasi nette, riducendo la necessità di operazioni secondarie.
– Costo: il MIM può essere conveniente per forme complesse e volumi più piccoli, poiché riduce al minimo gli sprechi di materiale e consente una produzione in grandi volumi senza lavorazioni estese. Tuttavia, i costi degli utensili e la selezione dei materiali possono influenzare il costo complessivo delle parti MIM.

In sintesi, le parti forgiate sono robuste, solide e adatte a forme più semplici e volumi più grandi, mentre le parti MIM offrono flessibilità di progettazione, geometrie complesse e buone proprietà dei materiali per volumi più piccoli e componenti complessi. La scelta tra forgiatura e MIM dipende da fattori quali requisiti delle parti, volume, complessità e considerazioni sui costi.

MIM sta per Stampaggio ad iniezione di metalli. È un processo di produzione che combina le tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri per produrre parti metalliche complesse. Nel MIM, le polveri metalliche fini vengono miscelate con un materiale legante termoplastico per formare una materia prima. Questa materia prima viene quindi iniettata nella cavità dello stampo, dove si solidifica e prende la forma del pezzo desiderato. Successivamente, la parte stampata viene sottoposta a un processo di deceraggio per rimuovere il legante, seguito da un processo di sinterizzazione per densificare le particelle metalliche e conferire alla parte finale le proprietà meccaniche desiderate.

Materiali MIM può essere realizzato con un'ampia gamma di metalli, tra cui acciaio inossidabile, acciai bassolegati, acciai per utensili, leghe di rame e leghe di titanio. Il processo consente la creazione di forme complesse con elevata precisione e eccellente finitura superficiale, rendendolo adatto per applicazioni in vari settori come quello automobilistico, medico, elettronico, delle telecomunicazioni e dei beni di consumo.

I vantaggi dell'utilizzo I materiali MIM includono il rapporto costo-efficacia per la produzione di massa, flessibilità di progettazione, requisiti di lavorazione ridotti e capacità di creare geometrie complesse che normalmente sarebbero impegnative o impossibili utilizzando i metodi convenzionali di lavorazione dei metalli. Inoltre, MIM consente l'incorporazione di più funzionalità in un'unica parte, eliminando la necessità di processi di assemblaggio e riducendo i tempi di produzione complessivi.

MIM sta per Stampaggio ad iniezione di metalli. È un processo di produzione che combina le tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri per produrre parti metalliche complesse. Nel MIM, le polveri metalliche fini vengono miscelate con un materiale legante termoplastico per formare una materia prima. Questa materia prima viene quindi iniettata nella cavità dello stampo, dove si solidifica e prende la forma del pezzo desiderato. Successivamente, la parte stampata viene sottoposta a un processo di deceraggio per rimuovere il legante, seguito da un processo di sinterizzazione per densificare le particelle metalliche e conferire alla parte finale le proprietà meccaniche desiderate.

Materiali MIM può essere realizzato con un'ampia gamma di metalli, tra cui acciaio inossidabile, acciai bassolegati, acciai per utensili, leghe di rame e leghe di titanio. Il processo consente la creazione di forme complesse con elevata precisione e eccellente finitura superficiale, rendendolo adatto per applicazioni in vari settori come quello automobilistico, medico, elettronico, delle telecomunicazioni e dei beni di consumo.

I vantaggi dell'utilizzo I materiali MIM includono il rapporto costo-efficacia per la produzione di massa, flessibilità di progettazione, requisiti di lavorazione ridotti e capacità di creare geometrie complesse che normalmente sarebbero impegnative o impossibili utilizzando i metodi convenzionali di lavorazione dei metalli. Inoltre, MIM consente l'incorporazione di più funzionalità in un'unica parte, eliminando la necessità di processi di assemblaggio e riducendo i tempi di produzione complessivi.

Le parti MIM (Metal Injection Moulding) sono realizzate attraverso un processo in più fasi che combina tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri. Ecco una panoramica passo passo di come vengono prodotte le parti MIM:

1. Formulazione: il primo passo prevede la formulazione di una materia prima. Polveri metalliche fini, tipicamente di dimensioni comprese tra 5 e 20 micrometri, vengono miscelate con un materiale legante termoplastico. Il legante tiene insieme le particelle metalliche e fornisce le proprietà di flusso necessarie per lo stampaggio a iniezione.

2. Preparazione della materia prima: la formulazione mista di polvere metallica e legante viene quindi composta e pellettizzata per creare una materia prima omogenea. Questa materia prima è solitamente sotto forma di piccoli pellet o granuli.

3. Stampaggio a iniezione: la materia prima preparata viene caricata in una macchina per lo stampaggio a iniezione. La macchina riscalda la materia prima, convertendola in uno stato fuso. La materia prima fusa viene quindi iniettata nella cavità dello stampo ad alta pressione. Lo stampo è progettato per avere cavità nella forma desiderata della parte da produrre.

4. Raffreddamento e solidificazione: dopo l'iniezione, la materia prima fusa si raffredda rapidamente e si solidifica all'interno della cavità dello stampo, assumendo la forma del pezzo. Questo processo di raffreddamento può comportare l'uso di acqua o altri mezzi di raffreddamento per accelerare la solidificazione. Il tempo di raffreddamento è ottimizzato per garantire la corretta formazione delle parti e ridurre al minimo i tempi di ciclo.

5. Deceraggio: una volta che il pezzo si è solidificato, viene rimosso dallo stampo, contenente ancora una quantità significativa di legante termoplastico. Il pezzo viene quindi sottoposto a un processo di deceraggio, che prevede il sottoporlo a calore in un ambiente controllato. Questo calore fa evaporare o bruciare il legante, lasciando dietro di sé una struttura porosa che ricorda la parte finale.

6. Sinterizzazione: la parte slegata viene quindi sottoposta a un processo di sinterizzazione. La sinterizzazione viene eseguita in un forno a una temperatura inferiore al punto di fusione del metallo, dove le restanti particelle metalliche si fondono insieme, si densificano e si restringono fino alle dimensioni finali. Questo processo elimina la porosità, aumenta la densità e conferisce alla parte le proprietà meccaniche desiderate.

7. Post-elaborazione: dopo la sinterizzazione, le parti MIM possono essere sottoposte a ulteriori processi di finitura, come trattamento termico, trattamenti superficiali, lavorazione meccanica o rivestimento, per ottenere le specifiche, la finitura superficiale e l'accuratezza dimensionale desiderate.

8. Garanzia di qualità: durante l'intero Processo MIM, il controllo di qualità è essenziale. Vengono eseguiti vari controlli e test per garantire che le parti soddisfino le specifiche e gli standard di qualità richiesti, inclusi controlli dimensionali, test delle proprietà meccaniche e ispezioni visive.

Seguendo questi passaggi, i produttori MIM possono produrre parti metalliche complesse e di alta precisione con finiture superficiali e proprietà meccaniche eccellenti. Il processo è particolarmente adatto per la produzione in serie di pezzi di piccole e medie dimensioni con geometrie complesse.

La scelta tra pezzi lavorati o forgiati dipende da diversi fattori, tra cui l'applicazione specifica, le proprietà desiderate del pezzo, il volume di produzione e considerazioni sui costi. Sia la lavorazione che la forgiatura hanno i loro vantaggi e considerazioni.

La lavorazione comporta la rimozione di materiale da un blocco solido o da una barra di metallo per creare la forma desiderata. Offre alta precisione, tolleranze strette ed eccellenti finiture superficiali. Le parti lavorate vengono spesso utilizzate quando sono richieste dimensioni molto specifiche o caratteristiche complesse. La lavorazione meccanica consente inoltre flessibilità nelle modifiche alla progettazione e funziona bene per volumi di produzione medio-bassi o per la prototipazione.

La forgiatura, d'altra parte, è un processo che prevede la modellatura del metallo applicando forze di compressione attraverso l'uso di un martello, una pressa o una matrice. Produce parti con eccellente resistenza, durata e integrità strutturale. Le parti forgiate presentano tipicamente proprietà meccaniche superiori, come una migliore resistenza alla fatica e agli urti, rispetto alle parti lavorate. La forgiatura è comunemente utilizzata in applicazioni che richiedono componenti ad alta resistenza, come l'industria automobilistica, aerospaziale e dei macchinari pesanti.

Ecco alcune considerazioni chiave:

1. Resistenza e durata: le parti forgiate generalmente hanno resistenza e durata superiori rispetto alle parti lavorate a macchina grazie all'allineamento della struttura dei grani durante il processo di forgiatura. Ciò rende la forgiatura vantaggiosa per le applicazioni che richiedono elevata capacità di carico o resistenza alle sollecitazioni.

2. Complessità: mentre la lavorazione meccanica può produrre forme complesse e caratteristiche complesse, la forgiatura è più adatta per forme semplici o moderatamente complesse che richiedono meno passaggi di post-elaborazione.

3. Costo: la forgiatura generalmente comporta costi di installazione e attrezzaggio più elevati. Tuttavia, per grandi volumi di produzione, la forgiatura può essere più conveniente in termini di costi grazie alla riduzione degli sprechi di materiale e ai tempi di produzione più rapidi.

4. Proprietà del materiale: materiali diversi possono prestarsi meglio alla lavorazione o alla forgiatura. Alcuni metalli, come alcune leghe di alluminio, sono adatti alla lavorazione meccanica, mentre altri, come l'acciaio o il titanio, possono trarre vantaggio dalla forgiatura per migliorare le loro proprietà meccaniche.

In sintesi, sia la lavorazione meccanica che la forgiatura presentano vantaggi e considerazioni. La lavorazione meccanica consente dimensioni precise e caratteristiche complesse, mentre la forgiatura offre resistenza e durata superiori. La scelta tra i due dipende dai requisiti specifici dell'applicazione, comprese le proprietà meccaniche desiderate, la complessità della parte, il volume di produzione e considerazioni sui costi.

La resistenza dei materiali MIM (Metal Injection Moulding) può variare a seconda della specifica lega metallica utilizzata e dei parametri di lavorazione impiegati durante il processo MIM. Le parti MIM tipicamente presentano eccellenti proprietà meccaniche, paragonabili o addirittura superiori a quelle delle parti metalliche prodotte convenzionalmente.

Le parti MIM possono raggiungere un'elevata resistenza alla trazione, che in genere varia da diverse centinaia di megapascal (MPa) fino a 1,500 MPa o più, a seconda della lega e delle condizioni di sinterizzazione. Ad esempio, le parti MIM in acciaio inossidabile possono raggiungere una resistenza alla trazione compresa tra 500 e 900 MPa, mentre alcune leghe MIM ad alte prestazioni come il titanio o il cromo-cobalto possono raggiungere resistenze ancora più elevate.

Allo stesso modo, i materiali MIM possono anche possedere una buona durezza, tipicamente nell’intervallo 40-60 HRC (scala di durezza Rockwell), che indica resistenza alla deformazione o all’usura.

È importante notare che le proprietà meccaniche delle parti MIM possono essere influenzate da vari fattori, tra cui la composizione della lega metallica, le caratteristiche della polvere, la formulazione del legante, le condizioni di deceraggio e sinterizzazione ed eventuali trattamenti post-elaborazione aggiuntivi. L'ottimizzazione di questi parametri è fondamentale per ottenere la resistenza desiderata e altre proprietà meccaniche nelle parti MIM.

Si consiglia di consultare i fornitori di materiali MIM o di condurre test specifici per determinare l'esatta resistenza di un particolare materiale MIM per una determinata applicazione, poiché può variare a seconda della lega specifica e delle variabili di processo.

Lo stampaggio ad iniezione di metalli (MIM) ha una vasta gamma di applicazioni in vari settori. La sua capacità di produrre forme complesse, parti di alta precisione e un'eccellente finitura superficiale lo rendono adatto a numerose applicazioni. Alcune aree comuni in cui viene utilizzato MIM includono:

1. Industria automobilistica: il MIM viene utilizzato in applicazioni automobilistiche come componenti del motore, parti della trasmissione, componenti del sistema di alimentazione, parti del sistema frenante e sensori.

2. Settore medico e dentale: MIM è impiegata per produrre strumenti chirurgici, attacchi ortodontici, impianti dentali, dispositivi per la somministrazione di farmaci e altri componenti medici e dentistici.

3. Elettronica e Telecomunicazioni: il MIM viene utilizzato nella produzione di connettori, contatti, alloggiamenti, componenti di antenne e altri componenti elettronici o per telecomunicazioni.

4. Aerospaziale: MIM trova applicazioni nel settore aerospaziale per la produzione di componenti come pale di turbine, ugelli, connettori, staffe e altre parti strutturali.

5. Armi da fuoco: il MIM viene utilizzato per produrre componenti di armi da fuoco come grilletti, martelli, bruciatori e altre parti complesse.

6. Beni di consumo: il MIM è impiegato in beni di consumo come serrature, utensili, gioielli, orologi, montature per occhiali e altri piccoli componenti di precisione.

7. Macchinari industriali: il MIM viene utilizzato in vari componenti di macchinari industriali, inclusi ingranaggi, cuscinetti, attuatori, valvole e altre parti critiche.

8. Difesa e militare: MIM trova applicazioni nel settore della difesa per la produzione di componenti come sistemi d'arma, munizioni, equipaggiamento tattico e munizioni.

9. Sport e tempo libero: il MIM viene utilizzato in attrezzature sportive e ricreative, tra cui teste di mazze da golf, componenti di biciclette, mulinelli da pesca e altro ancora.

Questi sono solo alcuni esempi delle molteplici applicazioni del MIM. La versatilità del processo, insieme alla sua capacità di produrre parti con geometrie complesse, tolleranze strette e buone proprietà meccaniche, lo rendono un'opzione interessante per diversi settori che richiedono componenti metallici di alta qualità.

MIM 316L è una polvere di acciaio inossidabile utilizzata nei processi di stampaggio ad iniezione di metalli (MIM). Si basa sullo standard ASTM F138/F139 per le applicazioni di impianti chirurgici. Ecco alcune delle proprietà chiave di MIM 316L:

1. Resistenza alla corrosione: MIM 316L mostra un'eccellente resistenza alla corrosione, in particolare in ambienti contenenti sostanze corrosive come acidi, alcali e soluzioni di cloruro. Questa proprietà lo rende adatto per applicazioni in settori quali quello medico, aerospaziale e marittimo.

2. Biocompatibilità: MIM 316L è biocompatibile, il che significa che è compatibile con i tessuti viventi e può essere utilizzato in sicurezza in impianti medici e strumenti chirurgici. Soddisfa i severi requisiti dei dispositivi medici impiantabili, rendendolo un materiale preferito nel settore sanitario.

3. Elevata resistenza: MIM 316L offre una buona resistenza meccanica, che gli consente di resistere a carichi e sollecitazioni elevati. Questa proprietà lo rende adatto per applicazioni in cui l'integrità strutturale è fondamentale, come componenti aerospaziali e impianti portanti.

4. Eccellente duttilità: MIM 316L presenta una buona duttilità, consentendogli di modellare forme complesse senza incrinarsi o rompersi. Questa proprietà è importante per la produzione di componenti complessi con pareti sottili o geometrie complesse.

5. Stabilità termica: MIM 316L mantiene le sue proprietà meccaniche a temperature elevate, fornendo stabilità e affidabilità anche in ambienti difficili.

6. Proprietà magnetiche: il MIM 316L è solitamente non magnetico nella sua condizione ricotta o sinterizzata. Tuttavia, a seconda delle condizioni specifiche di lavorazione, può mostrare un certo grado di magnetismo.

Nel complesso, il MIM 316L combina eccellente resistenza alla corrosione, biocompatibilità e proprietà meccaniche, rendendolo un materiale versatile per un'ampia gamma di applicazioni, in particolare nei settori medico e aerospaziale.

Lo stampaggio ad iniezione di metalli (MIM) è un processo di produzione che combina i principi dello stampaggio ad iniezione di materie plastiche e della metallurgia delle polveri per produrre componenti metallici complessi. Consente la produzione in serie economicamente vantaggiosa di parti di piccole e medie dimensioni con forme complesse e dettagli fini.

Il processo MIM inizia con la formulazione di una materia prima, costituita da polveri metalliche fini miscelate con un materiale legante termoplastico. Le polveri metalliche possono essere varie tipologie di metalli o leghe, a seconda delle proprietà desiderate del componente finale. La miscela è accuratamente miscelata per garantire una distribuzione uniforme delle particelle metalliche in tutto il legante.

Una volta preparata, la materia prima viene iniettata negli stampi ad alta pressione, in modo simile a come viene iniettata la plastica nello stampaggio a iniezione tradizionale. La materia prima riempie la cavità dello stampo, replicando le caratteristiche e le geometrie complesse della parte desiderata.

Dopo l'iniezione, la parte stampata, detta parte “verde”, contiene una rete di particelle metalliche tenute insieme dal materiale legante. Per rimuovere il legante e consolidare le particelle metalliche viene effettuato un processo di deceraggio. Ciò comporta sottoporre la parte verde a calore e/o solventi, facendo evaporare o dissolvere il legante e lasciando una struttura porosa.

La fase finale del processo MIM è la sinterizzazione. La parte slegata viene posta in un forno ad alta temperatura, dove viene sottoposta a un riscaldamento controllato per unire insieme le particelle metalliche. Il processo di sinterizzazione comporta la rimozione della porosità residua e la formazione di un componente metallico completamente denso con le proprietà meccaniche desiderate.

I vantaggi del MIM risiedono nella sua capacità di produrre forme intricate e complesse, eliminare la necessità di operazioni secondarie e ottenere una produzione di forme quasi nette. Offre alta precisione, eccellenti finiture superficiali e tolleranze strette. Inoltre, MIM può utilizzare un'ampia gamma di materiali metallici, consentendo la selezione di proprietà specifiche come robustezza, resistenza alla corrosione o resistenza al calore.

Il MIM trova applicazioni in vari settori, tra cui quello automobilistico, aerospaziale, elettronico, medico, delle armi da fuoco e dei beni di consumo, dove sono necessarie parti metalliche piccole e complesse. Il processo consente la produzione economicamente vantaggiosa di componenti di alta qualità con ridotti sprechi di materiale e maggiore efficienza produttiva.

MIM sta per Stampaggio ad iniezione di metalli. È un processo di produzione che combina le tecniche di stampaggio a iniezione di materie plastiche e metallurgia delle polveri per produrre parti metalliche complesse. Nel MIM, le polveri metalliche fini vengono miscelate con un materiale legante termoplastico per formare una materia prima. Questa materia prima viene quindi iniettata nella cavità dello stampo, dove si solidifica e prende la forma del pezzo desiderato. Successivamente, la parte stampata viene sottoposta a un processo di deceraggio per rimuovere il legante, seguito da un processo di sinterizzazione per densificare le particelle metalliche e conferire alla parte finale le proprietà meccaniche desiderate.

Materiali MIM può essere realizzato con un'ampia gamma di metalli, tra cui acciaio inossidabile, acciai bassolegati, acciai per utensili, leghe di rame e leghe di titanio. Il processo consente la creazione di forme complesse con elevata precisione e eccellente finitura superficiale, rendendolo adatto per applicazioni in vari settori come quello automobilistico, medico, elettronico, delle telecomunicazioni e dei beni di consumo.

I vantaggi dell'utilizzo I materiali MIM includono il rapporto costo-efficacia per la produzione di massa, flessibilità di progettazione, requisiti di lavorazione ridotti e capacità di creare geometrie complesse che normalmente sarebbero impegnative o impossibili utilizzando i metodi convenzionali di lavorazione dei metalli. Inoltre, MIM consente l'incorporazione di più funzionalità in un'unica parte, eliminando la necessità di processi di assemblaggio e riducendo i tempi di produzione complessivi.

MIM (Metal Injection Moulding) e CNC (Computer Numerical Control) sono due diversi processi produttivi utilizzati per produrre parti metalliche, ciascuno con i propri punti di forza e applicazioni.

Il MIM, come accennato in precedenza, prevede la miscelazione di polveri metalliche fini con un legante termoplastico, l'iniezione della materia prima in uno stampo, il deceraggio della parte e quindi la sinterizzazione per ottenere le sue proprietà finali. Il MIM è particolarmente adatto per la produzione di geometrie complesse, parti di piccole e medie dimensioni e grandi quantità di parti. Offre un'elevata precisione e può creare progetti complessi che sarebbero difficili o costosi da realizzare con metodi di lavorazione convenzionali come il CNC.

Lavorazione CNC, d'altro canto, prevede l'utilizzo di macchine utensili controllate da computer per rimuovere materiale da un blocco solido o da una barra di metallo per creare la forma desiderata. Le macchine CNC possono tagliare, forare, fresare e modellare con precisione vari tipi di metalli e altri materiali. La lavorazione CNC è ideale per la produzione di pezzi con tolleranze strette, design personalizzati e quantità di produzione medio-basse. Consente flessibilità nelle modifiche di progettazione e produce parti con eccellenti finiture superficiali.

Sebbene sia MIM che CNC possano produrre parti metalliche, sono adatti a diversi scenari. Il MIM è più conveniente per cicli di produzione di volumi elevati, soprattutto quando sono richieste geometrie complesse. La lavorazione CNC è più adatta per la produzione di volumi medio-bassi, la prototipazione e le parti che richiedono elevata precisione, tolleranze strette o personalizzazione. Il CNC consente inoltre iterazioni e modifiche di progettazione più rapide, mentre il MIM può avere tempi di consegna più lunghi a causa della fabbricazione dello stampo.

In sintesi, il MIM è una scelta adatta per parti complesse con requisiti di produzione di volumi elevati, mentre la lavorazione CNC è preferita per quantità più piccole, parti altamente personalizzate e prototipazione rapida.

La differenza principale tra fusione e MIM (Metal Injection Moulding) risiede nei processi produttivi utilizzati per produrre le parti.

La fusione prevede il versamento del metallo fuso in uno stampo, lasciandolo solidificare e quindi rimuovendo la parte dallo stampo una volta che si è raffreddata. Esistono vari metodi di fusione come la fusione in sabbia, colata di investimento, pressofusione e altro ancora. Le parti fuse vengono generalmente prodotte in dimensioni più grandi e possono essere realizzate con un'ampia gamma di metalli, tra cui acciaio, alluminio, ottone e altri. La fusione offre una buona flessibilità di progettazione, un buon rapporto costo-efficacia per grandi volumi e la capacità di creare forme complesse con caratteristiche interne.

D'altra parte, MIM combina i principi dello stampaggio a iniezione di materie plastiche e della metallurgia delle polveri. Nel MIM, polveri metalliche fini vengono miscelate con un legante termoplastico, che viene poi iniettato nella cavità dello stampo. Dopo la solidificazione, la parte subisce un processo di deceraggio per rimuovere il legante, seguito da sinterizzazione per densificare le particelle metalliche. Il MIM è adatto per la produzione di pezzi di piccole e medie dimensioni con forme complesse e tolleranze strette. Offre alta precisione, eccellente finitura superficiale e la capacità di incorporare più funzionalità in un'unica parte.

Ecco alcune differenze chiave tra casting e MIM:

1. Complessità: MIM consente la produzione di geometrie complesse e caratteristiche interne complesse che sarebbero difficili da ottenere con la fusione.

2. Dimensioni: le fusioni vengono generalmente utilizzate per parti più grandi, mentre il MIM è più adatto per parti di piccole e medie dimensioni.

3. Tolleranza e precisione dimensionale: MIM offre maggiore precisione e tolleranze più strette rispetto alla maggior parte dei metodi di fusione.

4. Selezione del materiale: la fusione consente un'ampia gamma di metalli, compresi metalli ferrosi e non ferrosi, mentre il MIM è generalmente limitato ai metalli adatti per metallurgia delle polveri, come acciaio inossidabile, acciai bassolegati, leghe di rame e leghe di titanio.

5. Costo: la fusione è spesso più conveniente per grandi volumi di produzione grazie ai costi inferiori degli utensili, mentre il MIM può essere più economico per cicli di produzione più piccoli o quando sono coinvolte geometrie complesse.

In sintesi, la fusione è adatta per parti più grandi e offre più opzioni di materiali, mentre MIM eccelle nella produzione di parti complesse e più piccole con elevata precisione e geometrie complesse. La scelta tra fusione e MIM dipende da fattori quali dimensioni della parte, complessità, tolleranze, requisiti di materiale e volume di produzione.

Sì, l'alluminio può essere utilizzato nel processo di stampaggio ad iniezione di metalli (MIM). Sebbene il MIM sia comunemente associato a metalli come acciaio inossidabile, acciai bassolegati, leghe di rame e leghe di titanio, è possibile utilizzare anche l'alluminio, sebbene con alcune considerazioni.

La materia prima MIM di alluminio prevede tipicamente la miscelazione di polveri fini di alluminio con un legante termoplastico adatto. La sfida con l’alluminio MIM risiede nella sua elevata affinità per l’ossigeno, che può portare alla formazione di ossido e porosità durante la sinterizzazione. Pertanto, sono necessarie ulteriori precauzioni e adeguamenti del processo per produrre parti MIM in alluminio integre.

Per mitigare i problemi legati all’ossigeno, durante i processi di deceraggio e sinterizzazione possono essere impiegate atmosfere specializzate o condizioni di vuoto. Inoltre, è fondamentale la selezione di polveri di alluminio con caratteristiche adeguate, come dimensioni delle particelle controllate e basso contenuto di ossido.

Le parti MIM in alluminio possono offrire numerosi vantaggi, tra cui peso ridotto, buona conduttività termica, resistenza alla corrosione e la capacità di ottenere geometrie complesse e caratteristiche complesse. Questi attributi rendono il MIM in alluminio adatto a una varietà di applicazioni, come l'industria elettronica, aerospaziale, automobilistica e dei beni di consumo.

Vale la pena notare che, sebbene l'alluminio MIM sia un'opzione, non è comunemente utilizzato come altri metalli nel processo MIM a causa delle sfide associate alla sua elevata reattività.

Nello stampaggio ad iniezione di metalli (MIM), la densità della parte si riferisce al grado di densificazione raggiunto nella parte sinterizzata finale. La densità della parte è un fattore importante poiché influenza varie proprietà della parte MIM, tra cui resistenza meccanica, stabilità dimensionale e finitura superficiale.

La densità di una parte MIM sinterizzata è generalmente espressa come percentuale della sua densità teorica, che rappresenta la densità che la parte raggiungerebbe se fosse completamente solida senza vuoti o porosità. La densità teorica varia a seconda della specifica lega metallica utilizzata nel processo MIM.

In generale, le parti MIM possono raggiungere densità elevate, spesso comprese tra il 95% e il 99% della densità teorica o superiore. La densità ottenibile dipende da vari fattori, tra cui la composizione della lega metallica, le caratteristiche della polvere, la formulazione del legante, il processo di deceraggio, le condizioni di sinterizzazione ed eventuali trattamenti aggiuntivi di post-elaborazione.

Per ottenere densità elevate delle parti, è fondamentale ottimizzare i parametri del processo MIM, come tempo e temperatura di deceraggio, temperatura e durata della sinterizzazione e condizioni dell'atmosfera o del forno. L'obiettivo è promuovere la rimozione del materiale legante consentendo al tempo stesso alle particelle metalliche di fondersi insieme e ottenere la massima densificazione durante la sinterizzazione.

Il controllo e la massimizzazione della densità delle parti è essenziale per ottenere le proprietà meccaniche desiderate e garantire l'integrità e le prestazioni delle parti MIM. È importante notare che il raggiungimento di densità più elevate potrebbe richiedere tempi di lavorazione più lunghi o diverse ottimizzazioni del processo, e potrebbero esserci dei compromessi tra densità e altri fattori come restringimento, deformazione o precisione dimensionale.

Sì, l'acciaio inossidabile può essere stampato a iniezione utilizzando un processo noto come stampaggio a iniezione di metalli (MIM). MIM è una tecnica di produzione che combina i vantaggi dello stampaggio a iniezione di materie plastiche e della metallurgia delle polveri per produrre parti metalliche dalla forma complessa.

Nel processo MIM, polveri metalliche fini, come l'acciaio inossidabile, vengono miscelate con un materiale legante per formare una materia prima. Questa materia prima viene quindi iniettata nella cavità dello stampo, in modo simile a come viene iniettata la plastica nello stampaggio a iniezione della plastica. Dopo l'iniezione, la parte stampata viene sottoposta a un processo di deceraggio per rimuovere il legante e quindi sinterizzata per ottenere la densità completa e le proprietà meccaniche desiderate.

Acciaio inossidabile è una scelta popolare per MIM grazie alla sua eccellente resistenza alla corrosione, elevata resistenza e stabilità termica. È ampiamente utilizzato in vari settori, tra cui quello automobilistico, aerospaziale, medico e dei beni di consumo. Il MIM consente la produzione di componenti complessi in acciaio inossidabile a forma di rete con tolleranze strette, rendendolo un'alternativa economica ed efficiente ai metodi di lavorazione tradizionali.

Grazie per i vostri consigli professionali, queste parti sono realizzate esattamente secondo le nostre specifiche. Vorremmo acquistare altri 10,000 pezzi il prima possibile.
Bretagna Foxx
Hai fatto un ottimo lavoro e tutte le parti MIM sono perfette. Voglio ringraziare in particolare i vostri ingegneri per la loro esperienza professionale, che ci ha aiutato a rivedere molto l'assieme.
Edoardo Woo
Grazie per le tue parti di esempio, abbiamo finito i nostri prototipi con queste parti e sembrano tutte perfette. Ora stiamo pianificando la nostra ulteriore produzione in scala e ti invieremo gli ordini in lotti. Il tuo supporto è molto apprezzato, poiché sei il fornitore più affidabile di parti MIM a un prezzo ragionevole.
Samanta Gilbert

Contattaci Con noi

Emitech CNC 20 anni
Scorrere fino a Top