Vedrai molte parti in sempre più attrezzature e macchinari

  1. Macchinari industriali: le parti MIM sono utilizzate in macchinari e attrezzature per processi di produzione, come pompe, valvole e ingranaggi.
  2. Sport e ricreazione: le parti metalliche di alta precisione sono essenziali in varie attrezzature sportive e ricreative come mazze da golf, mulinelli da pesca e accessori per armi.
  3. Difesa e militare: la tecnologia MIM può essere applicata nel settore della difesa per produrre parti metalliche di alta precisione per armi, dispositivi di comunicazione e altre attrezzature militari.
  4. Robotica: le parti MIM possono essere utilizzate per creare piccoli componenti precisi per robot, droni e altri sistemi automatizzati.
  5. Energia: le parti MIM sono utilizzate nella produzione e distribuzione di energia, ad esempio nelle attrezzature per la perforazione di petrolio e gas, nei pannelli solari e nelle turbine eoliche.
  6. Strumenti e hardware: le parti MIM possono essere utilizzate in strumenti e hardware, come utensili manuali, utensili elettrici e serrature.

La tecnologia MIM ha molte applicazioni ed è ideale per creare parti metalliche piccole, intricate e complesse con elevata precisione.

apparecchiature mediche
armi da fuoco
mim Applicazione automobilistica

MIM è l'acronimo di Metal Injection Moulding ed è un processo utilizzato per creare parti metalliche complesse con alta precisione. Le parti MIM hanno diverse applicazioni in diversi settori, tra cui:

  1. Automotive: le parti MIM sono utilizzate nei motori e nei sistemi di trasmissione dove è richiesta un'elevata precisione.
  2. Aerospaziale: le parti MIM possono essere utilizzate in componenti di aeromobili come carrelli di atterraggio, avionica e motori a turbina.
  3. Elettronica: le parti MIM sono utilizzate in dispositivi elettronici come smartphone, laptop e tablet.
  4. Medicale: le parti MIM sono utilizzate in dispositivi medici come strumenti chirurgici, impianti e strumenti dentali
  5. Armi da fuoco: le parti MIM sono utilizzate nella produzione di armi da fuoco, in particolare per parti piccole e complesse.
  6. Beni di consumo: le parti MIM possono essere trovate in prodotti come gioielli, giocattoli e orologi. Nel complesso, la tecnologia MIM è versatile e può essere applicata in vari campi in cui sono richieste parti metalliche di alta precisione.

Processo MIM

Preparazione della materia prima

La polvere metallica viene miscelata con un materiale legante, tipicamente un polimero termoplastico, per creare una materia prima. Questa materia prima ha una consistenza simile al dentifricio.

stampaggio ad iniezione

La materia prima viene iniettata in uno stampo utilizzando una macchina per lo stampaggio a iniezione. Questa macchina applica calore e pressione per fondere e far scorrere il materiale nella cavità dello stampo

Rilegatura

Dopo lo stampaggio a iniezione, la parte viene rimossa dallo stampo e l'eventuale materiale di partenza in eccesso viene rimosso immergendolo in un solvente per dissolvere il materiale legante.

sinterizzazione

In questa fase, il pezzo stampato viene riscaldato in un forno fino a una temperatura vicina al punto di fusione del metallo. Ciò fa sì che le particelle metalliche si leghino insieme attraverso un processo chiamato diffusione allo stato solido, creando un componente metallico denso e forte.

Finitura

La fase finale prevede tutte le operazioni secondarie necessarie come la lavorazione, la placcatura o la lucidatura per ottenere la finitura superficiale e le dimensioni desiderate.

Criteri di progettazione MIM

I criteri di progettazione per lo stampaggio a iniezione di metallo (MIM) includono l'utilizzo di un angolo di sformo di 1-2 gradi, il mantenimento di uno spessore di parete uniforme compreso tra 0.5 mm e 4 mm ed evitare sottosquadri o la pianificazione di ulteriori operazioni, se necessario. Ulteriori considerazioni includono l'aggiunta di raccordi e raggi agli spigoli vivi, la specifica dei requisiti di rugosità della superficie e le tolleranze realistiche ottenibili con la tecnologia MIM.

Uniforme

Lo spessore uniforme delle pareti, il carotaggio e la riduzione della massa sono tutte considerazioni importanti per la progettazione nello stampaggio a iniezione di metalli (MIM). Lo spessore uniforme delle pareti garantisce un processo di imballaggio uniforme e riduce il rischio di difetti. Il carotaggio può essere utilizzato per ridurre il peso e l'utilizzo di materiale mantenendo l'integrità strutturale della parte. La riduzione della massa è particolarmente importante nei settori automobilistico e aerospaziale, dove la riduzione del peso può migliorare l'efficienza del carburante e le prestazioni

Carotaggio

Il carotaggio è il processo di rimozione del materiale dall'interno di una parte per ridurre il peso mantenendone l'integrità strutturale. Ciò può essere ottenuto attraverso vari metodi come l'utilizzo di componenti cavi o parzialmente cavi o creando una struttura reticolare all'interno della parte. Il carotaggio può aiutare a ridurre l'utilizzo del materiale, i costi di produzione e il peso delle parti, rendendolo un modo efficace per ottimizzare i progetti MIM. Tuttavia, è importante garantire che il carotaggio non comprometta la resistenza o la funzionalità della parte.

Adatto per la sinterizzazione

La progettazione di parti MIM adatte alla sinterizzazione è fondamentale per garantire un'elevata resistenza e qualità nel prodotto finale. Per raggiungere questo obiettivo, le parti devono essere progettate con caratteristiche che consentano un restringimento uniforme durante la sinterizzazione, come uno spessore della parete uniforme in tutta la parte, evitare angoli o spigoli vivi, ridurre al minimo i sottosquadri, strutture di supporto adeguate per prevenire la deformazione e un uso efficiente dello spazio all'interno dello stampo per ridurre al minimo la deformazione della parte. Considerando questi fattori nel processo di progettazione delle parti, i progettisti possono produrre parti MIM adatte al processo di sinterizzazione e soddisfare tutte le specifiche e gli standard di qualità necessari.

Pescaggio

Nello stampaggio a iniezione di metalli (MIM), lo sformo è l'angolo o la rastremazione che viene aggiunta alle pareti verticali di una cavità dello stampo per facilitare la facile espulsione della parte finale. Durante il processo MIM, la materia prima fusa viene iniettata nella cavità dello stampo e lasciata raffreddare e solidificare, formando la forma desiderata della parte finale. Una volta che la parte si è solidificata, deve essere rimossa dalla cavità dello stampo, che è il punto in cui entra in gioco l'angolo di sformo. Incorporando un angolo di sformo nel design dello stampo, la parte può essere facilmente espulsa dallo stampo senza danneggiarne la finitura superficiale o le caratteristiche . Gli angoli di sformo tipici per le parti MIM sono di 1-2 gradi, anche se possono variare a seconda della geometria specifica e dei requisiti della parte. Inoltre, è importante garantire che l'angolo di sformo sia uniforme in tutta la parte per evitare deformazioni o distorsioni durante il processo di raffreddamento.

Rotture d'angolo e raccordi

Nello stampaggio a iniezione di metallo (MIM), le rotture d'angolo e i raccordi sono caratteristiche che possono essere aggiunte al progetto della parte per migliorarne la resistenza, la funzionalità e la producibilità. Le interruzioni d'angolo sono piccoli smussi o raggi che vengono aggiunti agli angoli di una parte per ridurre lo stress concentrazioni. Gli spigoli vivi possono creare punti deboli in una parte, che possono portare a crepe o rotture nel tempo. Aggiungendo interruzioni d'angolo, la sollecitazione viene distribuita in modo più uniforme sulla superficie della parte, migliorandone la durabilità. I ​​raccordi sono transizioni curve tra due superfici, che si trovano tipicamente all'intersezione di due piani o superfici. Come le rotture degli angoli, i raccordi possono aiutare a distribuire la sollecitazione in modo più uniforme su una parte, riducendo la probabilità di guasto. Inoltre, i raccordi possono aiutare nel processo di stampaggio consentendo al materiale fuso di fluire più facilmente attorno alla cavità dello stampo, ottenendo una parte più consistente. Sia le rotture degli angoli che i raccordi sono caratteristiche importanti da considerare durante la progettazione di parti MIM, in quanto possono migliorare la resistenza , funzionalità e qualità complessiva del prodotto finale.

Costole e ragnatele

Nella produzione di parti stampate a iniezione di materie plastiche (MIM), le nervature e le anime vengono spesso utilizzate per migliorare la resistenza e la rigidità della parte. Le nervature sono porzioni sottili e rialzate sulla superficie della parte che corrono perpendicolarmente all'asse principale della parte, mentre le nervature sono porzioni sottili e rialzate che collegano due o più parti della parte. Le nervature e le nervature possono aiutare a ridurre la deformazione, prevenire le crepe e migliorare l'integrità strutturale complessiva della parte. Tuttavia, è importante fare attenzione a non esagerare con nervature e nervature, poiché troppe possono causare uno stress eccessivo sull'utensile di stampaggio e portare a difetti nel prodotto finito. Gli esperti nella produzione MIM utilizzano in genere software di progettazione assistita da computer (CAD) per ottimizzare il posizionamento di nervature e anima per ciascuna parte, tenendo conto di fattori come la geometria della parte, le proprietà del materiale e i requisiti di utilizzo finale. Progettando attentamente le nervature e le nervature della parte, i produttori MIM possono creare parti robuste e leggere, con uno spreco minimo di materiale.

Filo

Le filettature interne possono infatti essere stampate direttamente in un componente MIM utilizzando i nuclei di svitamento, ma questo processo può essere piuttosto costoso ed è tipicamente riservato ad applicazioni ad alto volume. Per le applicazioni di parti di volume inferiore, sono spesso preferite le operazioni di maschiatura convenzionali. D'altra parte, le filettature esterne possono essere stampate direttamente sul componente, che può essere un approccio più conveniente rispetto alla formatura delle filettature con un'operazione secondaria. Quando si progetta un componente MIM con filettature esterne, è importante incorporare un piccolo piatto (in genere circa 005 pollici sulla linea di giunzione) nel progetto. Questo piatto incassato contribuirà a garantire un'adeguata tenuta dello stampo e ridurrà la possibilità che il residuo della linea di giunzione interferisca con la funzione del componente. poche parti. Ciò può portare a problemi con la manutenzione degli utensili e possibilmente aumentare i tempi di inattività durante la produzione.

spessore parete

Nella progettazione delle parti MIM (Metal Injection Moulding), anche lo spessore minimo e massimo della parete sono fattori importanti da considerare. Lo spessore minimo della parete per le parti MIM è in genere compreso tra 0.25 mm e 0.5 mm, a seconda del materiale utilizzato e delle dimensioni della parte. Uno spessore minimo della parete troppo sottile può portare a debolezze strutturali, avvallamenti e altri difetti. Inoltre, pareti estremamente sottili possono rendere difficile il corretto riempimento dello stampo durante il processo di stampaggio a iniezione. Lo spessore massimo della parete per le parti MIM è determinato da diversi fattori, tra cui il materiale utilizzato, la geometria complessiva della parte e le proporzioni delle pareti. Generalmente, lo spessore massimo della parete per le parti MIM è di circa 4-5 mm, anche se può variare a seconda dell'applicazione specifica. Le linee guida di progettazione per MIM in genere consigliano di mantenere la differenza tra lo spessore minimo e massimo delle pareti pari o inferiore a 10:1. Questo aiuta a garantire che la parte sia resistente e leggera. È importante notare che la progettazione di parti MIM con uno spessore di parete uniforme in tutta la parte può aiutare a ridurre la deformazione, l'affondamento e altri potenziali problemi.

Flash e linee di testimoni

Flash e linee guida sono problemi comuni che possono verificarsi durante il processo MIM (Metal Injection Molding), ma possono essere mitigati attraverso un'attenta progettazione e pratiche di stampaggio. Flash si riferisce al materiale in eccesso che fuoriesce dalla cavità dello stampo e si estende oltre il bordo del parte. La bava può verificarsi quando lo stampo non è adeguatamente chiuso o mantenuto, o quando c'è troppa pressione nella cavità dello stampo, causando il traboccamento del materiale. Il flash può indebolire la parte e interferire con la sua funzione. Per prevenire la bava, è importante assicurarsi che lo stampo sia correttamente assemblato, mantenuto e chiuso durante il processo di stampaggio. Le linee guida sono giunzioni visibili che si verificano nel punto in cui le due metà dello stampo si incontrano. Queste linee possono essere causate da una varietà di fattori, tra cui il riempimento irregolare della cavità dello stampo, differenze nelle velocità di raffreddamento tra le due metà dello stampo e variazioni nelle proprietà del materiale. Sebbene le linee guida siano generalmente considerate difetti estetici, a volte possono indicare altri problemi che possono compromettere l'integrità strutturale della parte. Per evitare linee di riferimento, i progettisti devono cercare di riempire uniformemente la cavità dello stampo, utilizzare le dimensioni e il posizionamento corretti del punto di iniezione e ottimizzare il raffreddamento per favorire una solidificazione uniforme in tutta la parte. In entrambi i casi, è importante collaborare con produttori MIM esperti in grado di fornire progettazione guida, ottimizzazione dei processi e controllo di qualità per garantire che il prodotto finale soddisfi tutti i requisiti.

TOLLERANZE DIMENSIONALI

Esistono numerose variabili che influenzano la capacità di tolleranza di qualsiasi caratteristica nel processo MIM. La capacità di tolleranza può essere inferiore o superiore al +/- 0.3% sopra indicato. È necessario prendere in considerazione numerose variabili, tra cui progettazione del pezzo, dimensioni, forma, materiale, posizione del punto di iniezione, numero di cavità e metodi di costruzione dello stampo. La chimica dei materiali può svolgere un ruolo maggiore nelle tolleranze se scelta correttamente per la propria applicazione. Come punto di partenza, MIM può produrre tolleranze come sinterizzato di: +/- 0.3% del nominale (ad es. 1.000″+/-.003), rispetto alla fusione a cera persa che produce tolleranze di: +/- 0.5% del nominale (ad es. 1000″+/-.005).

FAQ

Progettazione MIM
Sì, le parti MIM necessitano di una bozza a causa della natura del processo di stampaggio a iniezione del metallo. Lo sformo aiuta a garantire che quando una parte viene rimossa dallo stampo, non si blocchi e che eventuali dettagli sulla parte non vengano distorti. Il MIM Design Guider ti aiuterà a stabilire un angolo di sformo sicuro per le tue parti con la guida dei nostri esperti.
La polvere MIM viene tipicamente prodotta attraverso l'atomizzazione, che comporta l'introduzione di gas o liquidi ad alta pressione in un materiale di origine di metallo fuso. Il processo di atomizzazione rompe il metallo fuso in piccole goccioline, che vengono poi raffreddate e raccolte come singole particelle di polvere. La polvere risultante è estremamente uniforme nelle dimensioni e nella forma, il che la rende ideale per l'uso in una varietà di processi di produzione.
Il MIM Design Guider offre consigli su misura per ogni progetto di parte che tiene conto dello spessore delle pareti, della geometria e di altri fattori. In generale, lo spessore minimo della parete è compreso tra 0.050 e 0.250 pollici a seconda delle dimensioni della parte, ma è sempre disponibile una guida aggiuntiva da parte dei nostri ingegneri esperti.
Il processo MIM consiste in quattro fasi fondamentali: progettazione della parte, creazione della formulazione della polvere, stampaggio a iniezione e operazioni di finitura/secondarie. MIM Design Guider ti aiuterà a comprendere e ottimizzare ogni fase del processo in modo da poter creare una parte perfetta per la tua applicazione.
Dipende dal materiale utilizzato per realizzare la parte MIM. Alcuni materiali, come l'acciaio inossidabile o gli acciai a basso tenore di carbonio, sono magnetici mentre altri materiali come l'alluminio, il cobalto-cromo e alcune leghe di titanio non sono magnetici. Lo strumento MIM Design Guider può aiutarti a selezionare un materiale appropriato per la tua applicazione che potrebbe essere non magnetico a seconda delle tue esigenze.
Il prezzo delle parti MIM dipende da una varietà di fattori come materiale, geometria, dimensioni e quantità. L'uso di MIM Design Guider può aiutarti a ottimizzare il tuo progetto per ridurre il costo delle tue parti. Inoltre, MIMA lavora con molti fornitori qualificati che possono fornire prezzi competitivi per le vostre parti.

Il costo della materia prima MIM può variare a seconda del tipo e della quantità di leghe utilizzate, nonché di altri fattori. Tuttavia, utilizzando lo strumento MIM Design Guider, è possibile ottimizzare il progetto per ridurre la quantità di materiale richiesto, ottenendo una soluzione più conveniente. Inoltre, lo strumento MIM Design Guider può aiutarti a identificare potenziali opportunità di risparmio che potrebbero non essere state visibili durante il processo di progettazione.

I leganti MIM sono composti da polimeri, cere e lubrificanti per aiutare le particelle di metallo in polvere ad aderire insieme per lo stampaggio a iniezione. Il legante deve essere abbastanza forte da mantenere la forma della parte durante l'iniezione senza rompersi o incrinarsi durante il raffreddamento. Il materiale deve inoltre essere in grado di staccarsi dalla parte dopo la solidificazione senza lasciare residui nel prodotto finale.
La sinterizzazione è il processo utilizzato nello stampaggio a iniezione di metallo (MIM) per unire insieme le particelle di polvere metallica e formare una parte solida. Durante la sinterizzazione, il calore e la pressione vengono applicati alla polvere metallica e ogni particella si scioglie nelle sue vicine per formare una massa coerente di metallo. Il MIM Design Guider può aiutarti a ottimizzare i tuoi parametri di sinterizzazione per le massime prestazioni e l'efficienza dei costi.
Quando si progettano parti per lo stampaggio a iniezione, ci sono alcune linee guida importanti da considerare. La linea guida più importante è ottimizzare la progettazione per lo stampaggio a iniezione, il che include la limitazione del numero di cavità e l'eliminazione di spigoli vivi o altre caratteristiche che possono causare difetti delle parti nello stampaggio a iniezione di metallo. Inoltre, gli ingegneri dovrebbero considerare la geometria della parte (rapporto lunghezza/larghezza), l'uniformità dello spessore della parete, gli angoli di sformo per favorire l'espulsione della parte e le dimensioni del punto di iniezione per garantire un flusso di fusione adeguato. Infine, i progettisti devono anche considerare la dimensione necessaria di materozze, guide, anime e sistemi di iniezione
La scelta del metallo giusto per lo stampaggio a iniezione è una parte importante del processo di progettazione. MIM Design Guider può aiutarti a identificare rapidamente e facilmente il metallo migliore in base ai requisiti del tuo progetto, come resistenza, costo e formabilità. Il nostro strumento genererà un elenco consigliato di metalli che soddisfano i tuoi criteri specifici in modo da poter prendere una decisione informata.
Il miglior metallo per lo stampaggio a iniezione dipende dal prodotto e dai requisiti specifici. Il Design Guider di MIMA può aiutarti a determinare quale metallo è il migliore per la tua parte in quanto valuta ciascun metallo in termini di proprietà fisiche, costi di produzione e considerazioni sulle prestazioni post-stampaggio. Con il Design Guider, puoi rapidamente confrontare e selezionare il metallo migliore per soddisfare le tue esigenze.

Il processo MIM offre molti vantaggi rispetto ai tradizionali processi di lavorazione dei metalli come riduzione dei costi, tempi di consegna ridotti, migliore qualità delle parti e maggiore libertà di progettazione. Utilizzando MIM Design Guider, ingegneri e progettisti possono ottimizzare i loro progetti di parti per ottenere le massime prestazioni quando vengono realizzati mediante stampaggio a iniezione di metallo. Inoltre, lo strumento online può aiutare a identificare potenziali problemi prima ancora che le parti vengano realizzate, risparmiando tempo e denaro a lungo termine.

Sì, il titanio è uno dei metalli più comunemente usati per lo stampaggio a iniezione di metalli. Il MIM Design Guider ti aiuterà a capire come progettare una parte che può essere stampata a iniezione in titanio. Il nostro strumento fornisce indicazioni sui parametri di progettazione, sulla geometria delle parti e sulla metallurgia che garantiscono che le parti siano ottimizzate per il processo in modo che possano essere stampate a iniezione con elevata precisione e ripetibilità.
La tecnologia di analisi MIM è una suite di strumenti sviluppata dalla Metal Injection Molding Association (MIMA) che aiuta ingegneri e progettisti a ottimizzare la progettazione di parti per lo stampaggio a iniezione di metalli. MIM Design Guider fornisce agli utenti simulazioni e report dettagliati che aiutano a identificare i difetti di progettazione prima ancora che il prodotto entri in produzione. Fornisce inoltre raccomandazioni su come ottimizzare determinate caratteristiche al fine di ridurre i costi di produzione, migliorare la resistenza delle parti, ridurre la porosità e molto altro. Con questo potente strumento, ora disporrai di tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione informata sulla progettazione della tua parte.
Il processo di stampaggio a iniezione di metalli (MIM) è diverso dalla fusione tradizionale perché utilizza una miscela di polvere metallica e legante polimerico che, una volta riscaldata e compressa, forma la parte desiderata. MIM offre molti vantaggi come alta ripetibilità e bassi costi rispetto ad altri metodi come la pressofusione. Con l'aiuto di MIM Design Guider puoi ottimizzare la progettazione delle tue parti tenendo conto di tutti i parametri associati al processo di produzione MIM.
CNC è l'acronimo di Computer Numerical Control ed è un processo di lavorazione utilizzato per creare parti da pezzi grezzi di metallo solido. MIM è l'acronimo di Metal Injection Moulding, che è un processo di fabbricazione utilizzato per la produzione di grandi volumi di parti complesse con tolleranze ristrette, realizzate con polveri metalliche. MIM Design Guider può aiutarti a ottimizzare la progettazione delle tue parti quando utilizzi il processo MIM.
Le parti MIM sono componenti fabbricati utilizzando il processo di stampaggio a iniezione di metalli. Questo processo prevede l'uso di leganti termoplastici per modellare i metalli in polvere in forme complesse e precise. Con MIM Design Guider, ingegneri e progettisti possono garantire che le loro parti siano ottimizzate per composizione, geometria, attrezzature e altre considerazioni di progettazione per garantire qualità ed efficienza dei costi nella produzione con la tecnologia MIM.
Lo stampaggio ad iniezione di metalli (MIM) è un tipo specifico di metallurgia delle polveri. Il MIM utilizza una percentuale più elevata di materia prima, il che si traduce in parti con maggiore resistenza e forme nette più dense rispetto a quelle prodotte mediante le tradizionali tecniche di metallurgia delle polveri. Con MIM Design Guider puoi sfruttare i vantaggi del MIM per progettare parti robuste che siano robuste ed economiche.

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Scorrere fino a Top